Da soluzioni isolate a varianti Multisoft. Quale sarà la meta del viaggio?

È sempre la stessa cosa …. in prima linea, la fabbricazione di prodotti tecnici deve essere perfetta dal punto di vista qualitativo, l’esecuzione precisa e rapida (non si deve escludere a vicenda!) e funzionare coerentemente. L’esempio della società Bendit Umformtechnik di Reutlingen, una società di servizio sorta dalla ex Pulzer Biegetechnik di Mittelstadt grazie ad un team di esperti qualificati del settore piegatura di tubi, rappresenta un’innovazione della tecnica di misurazione. Nella sua generazione, Günter Pulzer era l’esperto ineguagliato nella piegatura di tubi – le sue macchine piegatrici erano trattate come gemme, per la loro intelligenza, rapidità ed esattezza.

 

Oggi la figlia, Jenny Vollmer, manda avanti l’opera del padre. Il programma di fornitura e prestazione della società Bendit comprende l’intero settore della piegatura di tubi da 1,5 mm fino a 100 mm di diametro dei tubi, concentrandosi sulla produzione e fornitura di tubazioni preconfezionate pronte per il montaggio, da lavori di piegatura per conto terzi e soluzioni back up per l’industria automobilistica fino alla creazione di prototipi di piegatura specifici per il rispettivo cliente con sviluppo di utensili e prodotti per piccole, medie e grandi serie. Da non dimenticare – la garanzia della qualità e la documentazione nella produzione.

 

I tempi cambiano più rapidamente di quanto non piaccia ai produttori. Non solo per l’hardware gli strumenti diventano sempre più importanti, ma anche i tool digitali nella produzione. Un unico software speciale oggi non basta più dal momento che i compiti successivi richiedono un metodo di misurazione diverso e anche una nuova soluzione software. Abbiamo visto che per il prodotto si deve tener conto di talmente tante esigenze, a destra e a sinistra, davanti e dietro nonché in alto e in basso.

 

Klaus Leistritz – finora conosciuto come esperto per tubi – non voleva più far valere le sue esperienze solo per tubi e accessori, ma anche in maniera simile per altri prodotti industriali. Sono stati sviluppati nuovi apparecchi di misurazione, a maggior mobilità di tutti i predecessori. Negli anni ottanta, Homer Eaton sopranominato “il papa della misurazione tubi” ha sviluppato un cosiddetto braccio di misurazione in grado di imitare i movimenti del braccio umano che tutt’oggi trova applicazione. A suo tempo una sensazione, oggi è già quasi normale. Questi bracci erano e sono pratici, sono portatili e possono essere portati quasi ovunque, ma il loro peso talvolta ostacola un’esecuzione rapida delle misurazioni.

 

La società PreciTrack3D di Monaco in Baviera ha sviluppato e costruito prototipi di un nuovo apparecchio di misurazione, un sistema di misurazione senza cavi a libero maneggio che finora non esisteva. Non ha più bisogno di cavi e la cellula di misurazione serve solo per il monitoraggio della produzione automatizzata di serie. I nuovi apparecchi sono alimentati da una loro batteria interna. Quest’innovazione esiste in tre varianti: per la misurazione tattile, la misurazione infrarossa con una forcella per piccoli tubi o fili di ferro e scannerizzazione a laser, compreso vetro, il che corrisponde allo stato attuale dell’arte.

 

Il software di nuova programmazione “Freihand Multisoft” – Multisoft a mano libera – che copre diversi settori di produzione è stato integrato nella Klaus Leistritz Consulting. Nella versione di valutazione del “Tubesoft” sono state raggruppate tutte le soluzioni isolate per diventare un pacchetto Multisoft affinché non sia più necessario dover impostare tutti i software in parallelo o uno dopo l’altro. Una filosofia nuova e geniale che ha richiesto però 1.920 ore di lavoro di programmazione il che corrisponde ad un anno di lavoro intenso di sviluppo. Contiene tutte le parti rilevanti di sistemi CAD necessari per la produzione. Naturalmente le interfacce come Step, Iges, STL, VDA e collegamenti ai CMM, ad es. Zeiss o Wenzel, sono integrate in questo pacchetto perché sia possibile importare anche componenti.

 

La tecnologia avanza ed assieme a Aicon Pulzer ha sviluppato il sistema di misurazione longitudinale ottico (OLM) da cui è risultato la cellula di misurazione, l’inizio di una nuova applicazione di tecnologia di misurazione che porta in direzione del calibro elettronico differenziandosi dalle coordinate tattili, una filosofia come mostrata da Homer Eaton, a suo tempo una rivoluzione per l’intera tecnica di misurazione tubi. Jenny Vollmer è cresciuta con la tecnica di trasformazione e conosce tutti i sistemi di misurazione – dal sistema OLM al braccio articolato fino all’attuale sistema a mano libera privilegiato da Klaus Leistritz. Dirige l’azienda che tra l’altro è ditta fornitrice diretta per il settore automotive ed è nota per la sua qualità, flessibilità e puntualità di fornitura.

 

La società Klaus Leistritz Consulting GmbH (tecnica di misurazione e software speciali), Jenny Vollmer (macchine piegatrici tubi Bendit) e PreciTrack3D (apparecchi di misurazione a mano libera) conoscono la problematica se il pezzo da misurare è integrato in un componente complesso o se il pezzo è troppo distante dal sistema di misurazione. Oggi si prende il braccio che esiste da quando siamo in grado di pensare e che può essere utilizzato semplicemente senza riflettere – la conseguenza logica dello sviluppo è l’indicatore di una misurazione avanguardistica di misurazione, rapida, professionale e orientata al risultato. Allo stesso modo come oggi esiste ancora il metro anche altri sistemi sono rispettivamente giustificati come anche le macchine d’epoca guidate con orgoglio.

 

Klaus Leistritz è stato il primo a sperimentare il sistema di misurazione a mano libera. Jenny Vollmer era subito entusiasta e convinta delle valide visioni per il futuro. Tutti gli interessati hanno dato il loro contributo e assieme è stato creato il software Multisoft per poter utilizzare il sistema di misurazione a mano libera in possibilmente tanti processi di produzione. “Gli utenti del sistema presso la società Bendit hanno riconosciuto molto rapidamente i vantaggi. Utilizzano il sistema in maniera flessibile, il maneggio è molto semplice nel lavoro pratico, lo strumento di misurazione – tattile o a laser – viene preso in mano ed è immediatamente pronto per le misurazioni. Le valutazioni sono chiaramente strutturate senza attinenze inutili anche se nel background esistono altrettanto valutazioni e possibilità di lavorazione complesse, come ad esempio la preparazione di disegni CAD da produzione nonché diverse possibilità di documentazione mirate per il rispettivo cliente. Jenny Vollmer dice: “Noi – Bendit – abbiamo integrato il sistema di misurazione in tutti i processi di lavoro per garantire la qualità. Grazie alla nostra ampia gamma di produzione la nostra competenza sta in particolar modo nel settore della produzione di componenti.”

 

Il supporto competente della ditta PreciTrack3D sia per hardware che software è stato uno dei criteri centrali della soddisfazione e accettazione. Dopo un breve periodo d’introduzione il sistema era diventato così normale nel lavoro di tutti i giorni che i collaboratori erano entusiasti delle innovazioni che facilitano il loro lavoro quotidiano a produrre ottimi risultati in tempi brevissimi ben consci del fatto che lo sviluppo progredisce con sempre nuovi risultati che soddisfano le esigenze del mercato.